Il Terzo segreto non è compiuto

Nei giorni della beatificazione di Giovanni Paolo II, il Segretario di Stato Tarcisio Bertone ha rilasciato due interviste – a Bruno Vespa per Porta a Porta, e al direttore del Gr1 Antonio Preziosi – nelle quali ha toccato il tema di Fatima e del famoso Terzo segreto.

Papa Wojtyla – ha spiegato il cardinale a Vespa – “mi disse: Qui c’è una grande domanda di pubblicazione di questo segreto, la terza parte di questo segreto come è giunta a noi dallo scritto autografo di suor Lucia. Però io sarei contento che venisse interpellata suor Lucia sulla autenticità del testo che possediamo qui in Vaticano e anche, se è possibile, sulla sua interpretazione, perchè io penso di interpretare questo testo come un evento che mi ha toccato attraverso l’attentato. Anche se il Papa non è morto”. Bertone, che all’epoca era il Segretario della Congregazione per la dottrina della fede e dunque, come oggi, il principale collaboratore di Ratzinger, raggiunse Suor Lucia. “Mi disse – ha riferito il cardinale – che quando ebbe notizia dell’attentato al Papa, lei stessa pensò che questo fosse l’evento previsto dal segreto”.

Va qui ricordato che, come venne spiegato al momento della pubblicazione del Terzo segreto, nel giugno 2000, non esiste una interpretazione ufficiale di quel testo, anche se Papa Wojtyla si riconobbe nel vescovo vestito di bianco che veniva ucciso, e suor Lucia, richiesta di un parere in proposito da Bertone per conto del Papa, confermò questa interpretazione.

Nell’intervista al Gr1, Bertone ha detto: “Il terzo mistero di Fatima è compiuto in parte nella descrizione che è stata fatta da suor Lucia, ma come ha detto (l’allora) cardinale Ratzinger il cuore immacolato di Maria trionferà. Bisogna coltivare la speranza e non essere catastrofici”.

Parole in piena sintonia con quanto affermato da Benedetto XVI sul volo che lo portava in Portogallo, un anno fa, come pure in un passaggio dell’omelia della messa celebrata a Fatima. Rispetto al 2000, quando della visione di Fatima venne offerta una lettura rivolta soltanto al passato, c’è dunque maggiore cautela (“è compiuto in parte”) e dunque si lascia aperta la possibilità che non tutta la profezia – da interndersi in senso biblico e non come un film che descrive il futuro – sia ancora compiuta.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

157 risposte a Il Terzo segreto non è compiuto

  1. Pingback: Card. Bertone offers up more about the Third Secret of Fatima | Fr. Z's Blog – What Does The Prayer Really Say?

  2. bo.mario scrive:

    Mi auguro Tornielli che prenda tutto quanto descritto con una certa laicità. Che i segreti di Fatima la chiesa ci abbia giocato per così tanto tempo la dice lunga a cosa servivano. Mantenere i fedeli nell’attesa di qualcosa che con un colpo di teatro si tira fuori ogni tanto, quelli credono a tutto. Poi esiste suor Lucia della cui poca affidabilità lo sanno anche in vaticano. Servono questi mezzucci alla religione? Un saluto.

    • enrico scrive:

      Non mi è chiaro cosa significhi prendere tutto con una “certa laicità”, scetticismo si intende?
      Personalmente accetto lo scetticismo quando si sono vagliati attentamenti documenti pro e contro un fatto.
      Dunque mi chiedo cosa si intenda con:

      “Poi esiste suor Lucia della cui poca affidabilità lo sanno anche in vaticano”

      Si Intendono le affermazioni di Joe Nickell che giudica la suora inaffidabile perchè così descritta dalla madre, prendendo questa informazione dal diario stesso, ma dimenticandosi poi di precisare che quasto giudizio veniva espresso nel primo mese delle apparizioni, con una madre decisamente contraria, ma che poi mutò radicalmente opinione?
      O ad altre fonti?

      I credenti non credono affatto a tutto ma ad un credo ben preciso.
      Ad esempio non sono così …. da ritenere plausibile sia ritratta la maddalena in un gruppo di dodici apostoli in un refettorio di domenicani. (che poi Giovanni dove sarebbe finito, sotto il tavolo forse?)

  3. Andrea Tornielli scrive:

    Vede, Bo Mario,
    Un cattolico non è tenuto a credere alle apparizioni mariane, neanche a quelle riconosciute ufficialmente dalla Chiesa, perché non appartangono alla rivelazione pubblica.
    Ma un credente, appunto perché crede al soprannaturale, crede anche alla possibilità che il soprannaturale si manifesti. Il Dio cristiano è un Dio che interviene nella storia. E per i cristiani il vertice della creazione, cioè la creatura umana più importante, è Maria, una donna, la madre di Gesù, la madre di Dio.
    Come ogni madre, Maria si preoccupa per i suoi figli, cerca di aiutarli, li consiglia quando sono fuori strada, li avverte dei pericoli…
    Fatima si iscrive in questo contesto. Le posso assicurare che il Terzo segreto e l’attesa connessa non facevano certo comodo al Vaticano.
    A me, come a ogni credente, non serve Fatima, non servono apparizioni o rivelazioni private per credere nel Dio di Gesù Cristo e nella sua resurrezione – evento fondante della nostra fede: ci sono le testimonianze degli apostoli e c’è soprattutto l’esperienza della contemporaneità di Cristo che oggi opera, agisce, cambia, si fa incontrare attraverso i volti di persone che lo testimoniano.
    Però le apparizioni e i messaggi che le accompagnano possono rappresentare un aiuto. E attestano lo sguardo materno di Maria verso i suoi figli.
    E’ per questo, gentile Bo. Mario, che io prendo sul serio l’invito alla conversione e il richiamo alle realtà ultime contenuto nel messaggio di Fatima.

  4. Pingback: Card. Bertone offers up more about the Third Secret of Fatima | CatInfor.com

  5. Sal scrive:

    ” un credente, appunto perché crede al soprannaturale, crede anche alla possibilità che il soprannaturale si manifesti” Hanno scordato che si è “già” manifestato !

    Per questo, “un credente” può essere anche un “ credino” non perché sia piccolo, ma perché a prescindere dalle misure, quando, dice una cosa e ne fa un’altra, quando vuole convincere che una madre con 5 figli è vergine, quando sostiene che 1 e 3 sono uguali, quando sostiene che non si tratta più di “Rivelazione” che scopre ciò che è nascosto, fatta per far conoscere ciò che non si sapeva, e di quella Rivelazione ne fa una maifestazione “misteriosa , soprannaturale e segreta, pure testimoniata dagli apostoli ”, non fa altro che offendere la Ragione di quanti hanno le sinapsi funzionanti con la spina attaccata a quel “Logos” da cui discende la logica.
    Il nostro “credino” si rende talmente ridicolo, che la vignetta del Fatto Quotidiano non rende neanche tutto il merito che deve essere riconosciuto a chi si prende gioco della credulità popolare, il cui capo d’accusa dovrebbe essere aggiunto a quelli per cui già la richiesta è stata depositata.

    Di lui il Vangelo dice: “gli uomini di quella sorta non sono schiavi del nostro Signore Cristo, ma del loro proprio ventre; e con discorso blando e parlar complimentoso seducono i cuori dei semplici. ( Romani 16.18)

    La domanda da porsi, in fatto di “credini e creduloni,” è dov’è il limite della decenza ? Qual è il confine tra la ragionevolezza superstizione ? Perché volersi tenacemente nascondere dietro a un Libro che Rivela dicendo che è un mistero ?
    Nessuno vieta di credere alle fantasticherie più impensabili e misteriose, ma sostenere che gli incredibili misteri sono pure scritti e testimoniati, quando tutti possono leggere il contrario, è l’affronto più vergognoso e offensivo che li rende ridicoli e offensivi.

    Sarebbe sufficiente dirsi seguaci di qualunque strampalata manifestazione togliendo di mezzo il libro e tutto andrebbe a posto (nessuno critica chi crede nelle vacche sacre perché anche quelle hanno una ragione plausibile per essere tali) mentre il maggior disprezzo che si possa fare all’intelligenza, un’offesa alla dignità delle persone ragionevoli, l’affronto più vergognoso e offensivo, è voler sostenere che queste invenzioni sono pure scritte e testimoniate. Si rendono talmente ridicoli che ci si chiede, ma forse non ci fanno, ci sono proprio. Sono davvero così ! Senza speranza !

    “ E per concupiscenza vi sfrutteranno con parole finte. Ma in quanto a loro, il giudizio dei tempi antichi non procede lentamente, e la loro distruzione non sonnecchia – Dico questo affinché nessuno vi inganni con argomenti persuasivi e con discorso blando e parlar complimentoso seducono i cuori dei semplici” (2Pietro 2.3, Colossesi 2:4 ; Romani 16.18)

  6. bo.mario scrive:

    Sono d’accordo Tornielli con quanto scrive in merito al fondante del credente. Non capisco cosa servono questi mezzucci, una certa teatralità che non guasta? Fare beato GPII in una festa laica rientra nella strategia? Poi tra un po si farà santo e tempo al tempo un altro colpo di teatro. Chi crede veramente dovrebbe prendere le distanze da ciò che è spirituale e ciò che è propaganda. Enrico hai capito bene cosa intendo per laico, ragionare sempre prima di accettare. Un alto prelato alla domanda rispose “la chiesa che male fà” Inquadra benissimo la situazione. Ai credenti serve questo? non si sfiora il tentativo, esagerato, della credulità popolare? Sempre con stima, un saluto.

    • enrico scrive:

      @ Bo Mario

      “Enrico hai capito bene cosa intendo per laico, ragionare sempre prima di accettare”

      Bo Mario ma io non leggo ragionamenti.
      Come certe associazioni che vogliono riprodurre la sindone e poi usano l’ocra ossia l’ossido di ferro Fe2O3 che sulla sindone non c’è.
      Magari è falsa ma certo non si è capito come è stata fatta.

      Dunque io vorrei capire in base a cosa suor Lucia non è attendibile?
      Se me lo spiega mi fa una cortesia.

      • ilsanta scrive:

        @Enrico

        “usano l’ocra ossia l’ossido di ferro Fe2O3 che sulla sindone non c’è”

        Invece …

        ” Nel 1980 Walter McCrone, microscopista consulente dello STURP, presentò due lavori allo STURP: sulla base di osservazioni microscopiche e analisi chimiche, egli annunciò di avere trovate tracce di ocra rossa, cinabro (solfuro di mercurio, un colorante rosso molto diffuso nel Medioevo) e alizarina (un pigmento rosato di origine vegetale, al giorno d’oggi prodotto sinteticamente)”

        E anche:”Nel 2008, analisi eseguite per spettrometria Raman su polvere raccolta nel 1978 tra la Sindone e la tela d’Olanda posta sul retro hanno rilevato la possibile presenza di pigmenti, in accordo con le osservazioni di McCrone, e di emoglobina.”

        Poi aggiunge:”Magari è falsa ma certo non si è capito come è stata fatta.”
        E quindi questo comporta automaticamente che trattasi di immagine miracolosa e quindi autentica? Pensare che tutto ciò che vediamo e di cui non conosciamo l’origine sia da attribuire a manifestazione divina sa di superstizione.
        Saluti.

        • enrico scrive:

          Caro ilsanta, penso lei sappia che la sindone originale fu utlizzata per ricavarne copie che poi venivano messe a contatto con l’originale.
          L’immagine non dovrebbe mostrare tracce di ocra Fe2O3 bensì nette differenze fra la quantità di Fe presente dove è situata l’immagine e dove non vi è immagine.
          Poi le faccio notare che è interessante come affermazione

          ” la possibile presenza di pigmenti”..tracce insomma se sono presenti…

          • ilsanta scrive:

            Lei ha detto che l’ossido di ferro sulla sindone non c’è, ciò che lei dice è contraddetto dai fatti, il resto sono arrampicate sugli specchi.

        • enrico scrive:

          “E quindi questo comporta automaticamente che trattasi di immagine miracolosa e quindi autentica? Pensare che tutto ciò che vediamo e di cui non conosciamo l’origine sia da attribuire a manifestazione divina sa di superstizione”

          Dove lo legge nei miei commenti?
          Pensa lei che io ritenga sia così caso mai.

          Se naviga in internet trova anche le confutazioni ai lavori di Mc Crone..Garlaschelli potrebbe presentare le risultanze con spettrometria Raman e confrontarle con quelle del telo sindonico.
          Non mi risulta l’abbia fatto, come mai?

          • ilsanta scrive:

            Su internet si trovano confutazioni a tutto, c’è persino chi porta dimostrazioni relativamente al fatto che la terra è piatta e non “sferica”.
            Potrei essere io a chiederle quali prove ci siano che l’incendio abbia, secondo alcuni ricercatori, ringiovanito la sindone di 1300, è solo una ipotesi, la spettroscopia Raman no.

          • enrico scrive:

            ilsanta

            La spettroscopia Raman è una tecnica e non un fatto.
            Fornisce dei dati, i dati vanno interpretati.
            Che vi siano tracce di Fe203 non significa che l’immagine sia formata con tale pigmento.
            Se così fosse la concentrazione di Fe dovrebbe essere disomogenea sul tessuto.
            Inoltre le fibre del tessuto, con tale tecnica, ossia usando un bassorilievo, non si colorono uniformemente e la pigmentazione giunge più in profondità sulla fibra stessa e non alcuni micron.

            Riguardo alla datazione, premesso che non mi interessa molto la tematica, utilizzando la statistica robusta sui dati forniti dai tre laboratori è evidente un errore sistematico poichè non presentano un andamento statistico casuale.
            Ed un errore sistematico indica un inquinamento della matrice.
            Anche questi studi sono scientifici, basta che ricerca i lavori del prof. Giulio Fanti.

  7. Cristiana scrive:

    @ A.Tornielli
    “….Però le apparizioni e i messaggi che le accompagnano possono rappresentare un aiuto. E attestano lo sguardo materno di Maria verso i suoi figli.”

    Parole “sante” caro Andrea, e aggiungo che sono di grandissimo aiuto soprattutto a chi ancora tanta strada da fare sul cammino di conversione.
    Per chi non ha abbastanza fede, perchè può rendersi conto che Dio sceglie sempre i più piccoli e puri di cuore per depositare i segreti più grandi ….
    E per chi ha fede ma è particolarmente messo alla prova e nella stanchezza trova una mano da stringere forte…

  8. Sal scrive:

    “Dio sceglie sempre i più piccoli e puri di cuore per depositare i segreti più grandi ….”

    Mosè, mediatore del patto della Legge, profeta, giudice, comandante, storico e scrittore fu “istruito in tutta la sapienza degli egiziani” e diventò “potente in parole e in opere”, poiché senza dubbio aveva notevoli doti fisiche e mentali. — Eso 2:1-10; At 7:20-22.

    Paolo della tribù di Beniamino, imparò il mestiere di fabbricante di tende dal padre. (At 18:3) Ma a Gerusalemme fu educato dal dotto fariseo Gamaliele, e questo fa pensare che fosse di una famiglia importante. (At 22:3; 5:34) Paolo conosceva bene almeno il greco e l’ebraico. (At 21:37-40) Ha dimostrato di essere un abile avvocato del tempo.

    Non risulta che il suo assunto sia corrispondente alla verità.

  9. peccatore scrive:

    Ringrazio Andrea Tornielli per aver proposto questo tema.
    Anch’io penso che il terzo segreto “non convenga” alla Chiesa. E d’altra parte convengo con chi dice che c’è e ce lo teniamo. Infatti quel che capitò, proprio il 13 maggio, a Giovanni Paolo II non potè non interrogare chi non è disattento ai segni che il Cielo invia continuamente, perché noi non si vaghi senza luci e cartelli indicatori.
    Anche Suor Lucia attribuì a quanto accaduto al papa nel 1981 il concretizzarsi di uno dei particolari della profezia.
    Dal 1981 ad oggi, 30 anni, molti altri segnali hanno riecheggiato il terzo segreto nel suo sviluppo, probabilmente in atto. Quante “frecce avvelenate” sul Papa, quanti morti insanguinati e spirituali attorno a lui, anche nelle gerarchie, proprio all’indomani di un evento ecclesiale così importante come fu il Concilio Vaticano II, seguito in parte dalla sua realizzazione ed in larga misura anche del suo tradimento, proprio all’interno della Chiesa stessa.…
    Ciò che conforta, oggi, in questo tempo di prova, è che alla fine Maria, la madre, e con lei i suoi figli, trionferanno sullo scatenamento del serpente satanico, al quale fin dai tempi di Adamo ed Eva è profetizzato in Maria il calcagno che gli schiaccerà la testa.
    Il terzo segreto è duro, doloroso, non fa sconti, specie ai cattolici.
    Perchè, checchè ne pensino i soliti bomari, non c’è religione meno superstiziosa e più razionale del cristianesimo: nessun vantaggio immediato per i fedeli, maggiori responsabilità verso chi non crede, cura persino del nemico, impegno massimo, piena umiltà nel sentirsi inutili… Proprio come Maria!
    Tuttavia, nella sua cruda realtà, testimonia di una madre che mette in guardia ed educa i figli, li consola e non li abbandona, promettendo un finale glorioso, per chi avrà perseverato e nel frattempo avrà seguito il consiglio: penitenza e conversione.

  10. Jacky scrive:

    x Sal
    Ma Lei è sicuro di scrivere su di un blog che le confà?
    A me sembre che Lei c’entri come i cavoli a merenda.
    Una curiosità, ma è proprio sicuro di non aver di meglio da fare?
    Ci sono tante sale del regno che l’aspettano e tante riviste da piazzare!!!!

    • Sal scrive:

      Si, sono molto contento di poter smentire una montagna di cose imprecise e inesatte.
      Non era questo che faceva Gesù ? Andava dicendo che della religione avevano capito poco, quasi niente !
      Mica se ne stava rintanato nella capanna di Betlemme in attesa di anime candide.

    • I tdg sono così: prendere o lasciare.
      Può giovare la trasmissione odierna (ore 18) tutta dedicata a loro. E’ fatta bene e consiglio di ascoltarla. Dura un’oretta e si può pure intervenire.

      E cmq, a proposito di sètte e santoni:
      http://ubipetrusibiecclesia.myblog.it/archive/2011/04/06/sai-baba-la-morte-di-un-falso-profeta.html
      (e occhio alla DATA in cui è stato scritto…..)

      • Sal scrive:

        Ringrazio Cosimo per la segnalazione, comunque ci sono uomini che si fanno schiavi di uomini e uomini che si fanno schiavi della Ragione. Uomini che hanno fede nella fede degli altri e uomini che si costruiscono la fede ogni giorno come Tommaso. Mettendoci il naso….ops il dito.
        Non so lei a quale preferisce accomunarsi.
        Saluti

        p.s. ( fanno paura eh..)

      • Sal scrive:

        Non ho capito dove la fanno. Ho cercato su Rai 3 ma dovresti essere più preciso !

        • chiedilo ai tuoi capi che si registrano tutte le trasmissioni.

          • Sal scrive:

            Non si deve meravigliare sig. cosimo, se poi arrivano le critiche e si parla male dei fantasiosi estatici.
            Le spiego perché :
            Prima mi suggerisce di sentire la trasmissione alle 18 bella e fatta bene.
            Le chiedo dove la fanno e la sua risposta è: Chiedila ai tuoi capi !

            Lei è veramente lo specchio dei misteri misteriosi degli spappolati ! Non si spaventi quando ci guarda dentro.

  11. xagena scrive:

    Onestamente che la Madre di Dio si diletti in messaggini di interpretazioni varie e variegate non mi convincerà mai.

  12. Guido scrive:

    Tornielli dice che a lui, come a ogni credente, non serve Fatima, non servono apparizioni o rivelazioni private per credere in Dio, ma poi stanno sempre a parlare di miracoli, apparizioni ed eventi soprannaturali. Tutti sappiamo bene che senza queste supposte manifestazioni la Chiesa perderebbe la maggior parte dei fedeli e quindi… bisogna dare un colpo al cerchio e uno alla botte. Crederò alle parole di Tornielli quando non lo sentirò più parlare di miracoli (peraltro sempre riconosciuti dalla Chiesa e mai da un organismo scientifico veramente indipendente) ma solo del messaggio insito della religione, della sua o di quella di altri. Cordiali saluti

    • “Crederò alle parole di Tornielli quando non lo sentirò più parlare di miracoli (peraltro sempre riconosciuti dalla Chiesa e mai da un organismo scientifico veramente indipendente)”. Mai sentito parlare del “bureau medical” di Lourdes, ad esempio? No, eh.
      Ed allora tò:
      http://it.lourdes-france.org/approfondire/guarigioni-e-miracoli/il-bureau-delle-constatazioni-mediche
      leggi
      e POI
      semmai, parla.

      • ilsanta scrive:

        Guarigioni spontanee o inspiegate hanno luogo ogni giorno in tutto il mondo, a Lourdes queste si chiamano miracoli, la differenza è solo questa…

        • enrico scrive:

          Ilsanta

          Può documentarci se crede

        • john coltrane scrive:

          I miracoli avvengono ogni istante, ogni respiro è un miracolo…c’è chi se ne accorge e chi dice che è solo il nulla che si è evoluto in qualcosa.
          Ognuno sceglie la risposta che ritiene + intelligente, che importa?

      • Guido scrive:

        Caro Cosimo de Matteis, il Comitato Medico Internazionale di Lourdes è presieduto congiuntamente dal Vescovo di Tarbes e Lourdes e da un suo membro, designato dal Vercovo. Questo membro è oggi il cattolico François-Bernard Michel. Il resto dei 20 membri sono scelti a giudizio personale ed insindacabile di questi primi due. Se per lei questa è una commissione scientifica indipendente allora Wanna Marchi era una luminare della cosmetica. Buona giornata

  13. Monica scrive:

    Ho letto in questi giorni tanto di quello che è stato scritto su Papa Giovanni Paolo II e continuo, come sempre mi succede da quando ho l’età della ragione, ad alternare momenti, periodi, di fede e ottimismo ad altri di criticità totale verso la Chiesa e i suoi rappresentanti.
    Fra le tanti voci del coro si è differenziata, ovviamente, quella di Pirgiorgio Odifreddi, su Repubblica, dal cui articolo riporto uno stralcio, in cui l’autore riporta una serie di comportamenti del Papa che certo non brillano per purezza:
    “20 febbraio 1987. L’arcivescovo Paul Marcinkus, presidente dello IOR, riceve un mandato di cattura dal tribunale di Milano per il coinvolgimento della banca vaticana nello scandalo del Banco Ambrosiano: lo stesso che porterà alla morte dei bancarottieri Michele Sindona e Roberto Calvi. Il papa fa quadrato attorno al “banchiere di Dio”, noto per aver dichiarato che “non si dirige una banca con le Ave Maria”, e lo lascerà al suo posto fino al pensionamento per i raggiunti limiti di età nel 1997.
    3 aprile 1987. A Santiago del Cile Giovanni Paolo II si affaccia sorridente a salutare la folla dal balcone del Palazzo Presidenziale in compagnia del dittatore Augusto Pinochet, e prega con lui nella cappella del Palazzo: lo stesso in cui nel 1973 era stato assassinato da Pinochet il presidente democraticamente eletto Salvador Allende. In seguito, nel 1993, impartirà al dittatore cileno una benedizione apostolica speciale in occasione delle sue nozze d’oro. E nel 1999, quando Pinochet sarà arrestato in Inghilterra per crimini contro l’umanità, gli manderà un messaggio di solidarietà.
    6 ottobre 2002. Giovanni Paolo II canonizza, dopo averlo già beatificato il 17 maggio 1992, il prete franchista Josemaria Escrivà de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei. Paga così il debito nei onfronti della Prelatura della Santa Croce, i cui membri e simpatizzanti l’avevano dapprima eletto al soglio pontificio, e avevano poi sanato i debiti dello IOR, dissanguato dai finanziamenti a Solidarnosc. Alla cerimonia di canonizzazione partecipano, tra gli altri, per loro e nostra vergogna, anche Massimo D’Alema e Valter Veltroni.
    24 marzo 2003. Giovanni Paolo II ricorda con affetto il cardinal Hans Hermann Groer, dimessosi da primate d’Austria nel 1998 per aver abusato sessualmente di circa duemila ragazzi. Recentemente il cardinal Schoenborn ha denunciato la sistematica copertura di Groer e altri violentatori, da parte della curia di Giovanni Paolo II, e in particolare dell’ex segretario di Stato cardinal Sodano e dell’ex segretario particolare del papa cardinal Dziwisz, ma è stato messo a tacere e redarguito ufficialmente da Benedetto XVI.
    30 novembre 2004. Giovanni Paolo II abbraccia pubblicamente padre Marcial Maciel, fondatore dei Legionari di Dio, nella fastosa e festosa celebrazione dei suoi sessant’anni di sacerdozio, e lo omaggia per “un ministero sacerdotale colmo dei doni dello Spirito Santo”. Dimentica di dire che per mezzo secolo il prete ha sistematicamente violentato seminaristi e fedeli, e ha convissuto regolarmente e contemporaneamente con quattro donne, da cui ha avuto cinque figli, che ha sia violentato che portato in udienza dal Papa.”
    E così ricado nel dubbio! Chi mi aiuta a capire?

    • Sal scrive:

      Beh, non è difficile da apire, E’ vangelo:
      “La fornicazione e l’impurità di ogni sorta o l’avidità non siano neppure menzionate fra voi,… né condotta vergognosa ..cose che non si addicono,.. Poiché sapete questo,.. che nessun fornicatore o impuro o avido — che significa essere idolatra — ha alcuna eredità nel regno del Cristo e di Dio.
      Nessuno vi inganni con parole vuote, poiché a causa delle predette cose l’ira di Dio viene sui figli di disubbidienza. Perciò non siate partecipi con loro;… e cessate di partecipare con [loro] alle infruttuose opere che appartengono alle tenebre, ma, piuttosto, riprendete[le], poiché le cose che avvengono in segreto presso di loro è vergognoso perfino narrarle.- Ora vi diamo ordini, fratelli, nel nome del Signore Gesù Cristo, di ritirarvi da ogni fratello che cammina disordinatamente..avente una forma di santa devozione ma mostrandosi falsi alla sua potenza; e da questi allontànati.”

      ( Efesini 5.1-14; 2 Tessalonicesi 3:6; 2 Timoteo 3:5)

    • ti aiuto io:
      queste -ed altre cose-
      son state dette
      (assieme ad insulti e rabbia schiumosa che usciva da dentro la radio)
      da una persona piccola piccola
      -io credo necessiti di esorcismi-
      la notte della beatificazione da una radio pubblica
      (ha preso miliardi dallo stato, come è noto).

      Ecco. Ed i pappagalli ripetono.

    • peccatore scrive:

      Oggi è santa Monica. Auguri!
      La madre di Agostino ti illumini in modo speciale, così come portò il proprio figliolo ad essere una delle più sapienti menti della Chiesa.

  14. bo.mario scrive:

    Enrico se lo sanno tutti di suor Lucia non è detto che tu lo sappia. Questo non cambierebbe niente ne sono convinto. Quello che ho cercato di dire e spero si capisca è che la religione non dovrebbe usare queste metodoligie da teatro. Alcuni, che scrivono quì, ne hanno bisogno, la maggior parte dei credenti pensate di sì?
    Xagena sei in moderazione? sarebbe un peccato per la visione solare e arguta e un po disincantata che proponi.
    Tornielli so che non è mio compito ma in TV con quegli occhiali scuri e pesanti non viene al meglio. L’importante è quello che dice, magari la forma aiuta. Un saluto.

  15. Benedictus scrive:

    EGREGIO DOTT. TORNIELLI,
    ABBIAMO PIU’ NOTIZIE CIRCA LA PUBBLICAZIONE DEL SOFFERTO DOCUMENTO SULL’APPLICAZIONE DEL MOTU PROPRIO “SUMMORUM PONTIFICUM”? QUALCHE VOCE “AUTOREVOLE” E DISCRETA SOSTIENE CHE TALE DOCUMENTO NON SARA’ PUBBLICATO VISTA LA REAZIONE NON FAVOREVOLE DI BUONA PARTE DELL’EPISCOPATO. SARA’ VERO?

  16. enrico scrive:

    @ bo.mario

    Continuo a non avere dati che mi spieghino la sua affermazione.

    Ritenere che Dio non agisca in concreto nel mondo è piuttosto dissonante con il credo cristiano, dunque non capisco quale sia la problematica che lei vuole sollevare.

    Discutevo oggi con mio fratello, che è tornato per due settimane, che l’accelleratore lineare dello SLAC, pur essendo stato costruito dall’uomo ed essendo nota perfino la rugosità delle pareti, non è tuttavia noto cosa accada precisamente al suo interno.

    Ora invece c’è chi sostiene che l’uomo abbia ormai svelato misteri quali i meccanismi dell’evoluzione, o la nascita del cosmo senza bisogno di un creatore e quant’altro.
    E’ piuttosto paradossale che si debba capire come funzioni e cosa produca uno strumento interamente costruito dall’uomo e si pretenda di affermare l’inesistenza di Dio, o dei miracoli o di meccanismi complessi e nemmeno osservati sperimentalmente.

  17. ritaroma scrive:

    hai paura eh! tanto prima o poi dobbiamo morire.. ..l’importante non è quando e dove, ma come….. e questo la Madonna lo dice……convertitevi e pregate xchè la preghiera dimunuisce la violenza dell’azione. … in Lc 13,1-5 si legge” In quel momento arrivarono alcuni a riferirgli il fatto di quei galilei che Pilato aveva ucciso mentre stavano offrendo i loro sacrifici…Gesù disse” credete che quei galilei abbiano subito tale sorte xchè erano più peccatori di tutti gli altri galilei? Vi dico che non è così, anzi, se non vi convertirete perirete tutti allo stesso modo. e quei 18 che morirono schiacciati sotto la torre di Siloe, credete voi che fossero più debitori di tutti gli altri abitanti di Gerusalemme? Io vi dico, che non è vero, anzi, se non vi convertirete perirete tutti allo stesso modo”! se sei credente la realtà è questa. se sei “credina” come dice un certo SAL, la realtà te la puoi gestire a tuo uso e consumo!
    che vuoi che ti venga detto…stai tranquilla? chiunque può scivolare in qualsiasi momentosul marciapiede o in casa e rimanerci…!

    • “pregate e vegliate ogni momento, perchè non sapete nè il giorno nè l’ora”

      Sicchè, come vedi, siamo in due a dirtelo.
      Anzi in tre: io, ritaroma e…il Maestro, Salvatore del Mondo!

    • Sal scrive:

      Cara rita, per sapere che tutti muoiono, non c’era bisogno che lo ripetesse la madonna, è un’ovvietà ed è scritto da almeno 3500 anni addirittura nel primo libro. Genesi.
      Non credo che le ovvietà debbano suscitare tanta ansietà.
      Però tu dimentichi un dettaglio “Chi esercita fede in me benché muoia tornerà in vita e chiunque vive ed esercita fede in me non morirà mai ! – Credi tu questo ?” ( Giovanni 11.26)

      Quindi “rimanerci” oggi o fra 50 anni non cambia la sostanza della cosa, anzi il vantaggio è che almeno ti sei risparmiato tutti i dolori e le sofferenze che la vecchiaia porta con sé. Credimi non ho nessun interesse a voler prolungare un agonia che è solo penosa e degradante, indegna e indecente.

      In questo ha avuto ragione GPII solo che non sapeva che la casa del Padre ha ancora le porte chiuse quindi non poteva andarci. Dovrà aspettare anche lui sempre se sarà poi ammesso cosa di cui dubito fortemente !

    • xagena scrive:

      Certo che ho paura di morire!!!! Pensa che rottura se mi ritrovo a cantare le laudi al Signore per l’eternità!!!!!!
      Certo uno può morire anche scivolando dall’inginocchiatoio prima di confessare i cinque sei peccati mortali che pesano sulla coscenza e portano alla dannazione eterna…medita dear medita!!!! :-)

  18. peccatore scrive:

    Su internet, scaricabile gratis sul sito “Totus tuus”, c’è un delizioso libro di William T. Walsh, tradotti in Italia nel lontano 1964. E’ interessante, perchè è un testo anteriore a moltissimi ricami fatti in seguito sulla vicenda di Fatima, in particolare sul “terzo segreto”. Ne propongo uno stralcio che dovrebbe interessare soprattutto gli scettici con pretese di scienziato. L’autore riprende infatti alcuni articoli scritti da Avelino de Almeida (Direttore de «O Seculo», il giornale allora più diffuso in Lisbona), che in veste di buon reporter (pur massone) si mescolò alla massa di persone in viaggio verso la Cova da Iria, il mattino del 13/10/1917. E scriveva, il MATTINO di quel giorno:
    “Migliaia di persone s’affrettano per arrivare ad una radura brulla del paese presso Ourém onde vedere e sentire la Vergine Maria. Non si offendano le anime pie, e non temano i credenti di cuor puro; non abbiamo intenzione di scandalizzare coloro che sinceramente aderiscono alla loro fede e coloro, che sono ancora attratti, sedotti, stregati, consolati e fortificati dal soprannaturale, come è avvenuto per migliaia di anni, e certamente lo sarà ancora per altre migliaia di anni!…”
    Quel giorno, attorno alle 12, successe qualcosa di straordinario, visto da 70000 testimoni, massoni compresi.

    Il sole era là nel limpido zenit come un grande disco d’argento, e sebbene splendesse come mai l’avevano veduto, essi lo potevano fissare direttamente senza dover ammiccare, e con una soddisfazione unica e piacevole. Questo durò un momento. Mentre lo fissavano, l’immenso globo cominciò a «danzare» – questa fu la parola, che tutti gli osservatori applicarono al momento. – Stava infatti roteando come una gigantesca ruota di fuoco. Dopo di aver girato per qualche tempo, si fermò. Poi roteò ancora a velocità vertiginosa, raccapricciante. Alla fine apparve, sulla sua circonferenza un bordo cremisi, il quale, nel vortice infernale, gettava attraverso il cielo correnti di fiamme rosso sangue che riflettevano sulla terra, sugli alberi, sui cespugli, sulle facce rivolte in su, sugli abiti, ogni sorta di colori successivamente: verde, rosso, arancio, blu, viola: l’intero spettro. Dopo avere per ben tre volte roteato pazzamente in questo modo la sfera inferocita parve tremare, scuotersi, e poi gettarsi precipitosamente con un tremendo zig zag sulla folla. Un grido di terrore scoppiò dalle labbra di migliaia di persone terrificate, mentre cadevano sulle proprie ginocchia, pensando che era giunta la fine del mondo. Erano tutti fradici perchè avevano atteso per ore nel fango, sotto una pioggia incessante: molti facevano la scoperta che i loro abiti inzuppati erano inesplicabilmente divenuti perfettamente asciutti.
    Avelino de Almeida riportava l’avvenimento nel «O Seculo» del 17 ottobre come «uno spettacolo unico ed incredibile per chi non fosse stato testimonio della cosa…». … «Sono quasi le tre pomeridiane. Il cielo è limpido ed il sole segue il suo corso con il suo abituale splendore, così che nessuno ardisce di fissarlo direttamente. Ed i pastorelli?.. Lucia, quella che parla alla Vergine, annuncia con gesto teatrale, da su le spalle di un uomo che la porta di gruppo in gruppo, che la guerra finisce e che i soldati vengono a casa. Tale notizia tuttavia non aumenta la gioia di quelli che la sentono. Il miracolo celestiale, quello sì, è tutto.”

    Per tutto il Portogallo la stampa anticlericale fu costretta a dare qualche resoconto. L’accordo era generale sui dati principali. Come il Dott. Domingos Pinto Coelho scrisse nel O Ordem: «Il sole a momenti era circondato da fiamme cremisi, in altri aveva un’aureola di giallo e rosso, in altri ancora sembrò roteare rapidissimo, e poi ancora sembrò che si distaccasse dal Cielo, per avvicinarsi alla terra e radiare un forte calore».

    «Vicino a noi c’era un incredulo senza religione, che per tutta la mattina aveva deriso gli sciocchi che avevano fatto tutto quel viaggio a Fatima per osservare una fanciulla. Lo guardai. Egli stava come paralizzato, fulminato, con gli occhi fissi al sole. Poi lo vidi tremare da capo a piedi e, alzando le mani al cielo, cadere in ginocchio, nel fango, a gridare: “Madonna, Madonna!”.

    Il rev. Padre Manuel Pereira da Silva mi diede gli stessi dettagli quanto alla sostanza dei fatti. «Quando vidi cadere il sole a zig zag», disse, «io caddi in ginocchio. Pensavo che fosse arrivata la fine del mondo».

    Oggi più che mai:
    PENITENZA PENITENZA PENITENZA.

    • Preghiera e penitenza, ora piu che mai.
      Certo.
      Però, intendiamoci.
      E non mischiamo cose diverse: fatima con sai baba, l’11 maggio coll’undici settembre e la lana con la seta.
      Orsù: la bischerata -diciamo così- dell’11 maggio
      è una cosa ovviamente stupida e falsa,
      ma TALMENTE stupida e falsa
      che la stanno prendendo sul serio(mica solo kaghena).
      Allora: mò vi spiego io.
      Il cornuto è intelligente
      -ma sempre cornuto rimane-
      è sa bene che la Regina della Pace
      ha il suo piano
      per salvare il mondo
      dal suo infernale attacco.
      Ebbene: poichè la Vergine, come una MAMMA, ci vorrà aiutare
      in quei tempi Ella -tramite padre Petar-
      dirà al mondo intero
      dove, cosa e quando accadrà.

      Ma, gli stolti, non crederanno. Un pò perchè sono stolti.
      E poi perchè il cornuto -sempre quello di prima: nessuno si senta citato-
      ha preparato il mondo con questi “falsi allarmi”
      (il 2012, i maya, nostradamus, l’undici-che-xagena-teme, eccetera)
      ed allora si dirà “E’ UNA BUFALA! E’ come le altre volte”.
      (mica è scemo il cornuto).

      Chiaro, no?
      No?
      Ed allora leggete qui:
      http://cosimino.myblog.it/archive/2011/03/12/e-giunto-il-tempo-dei-dieci-segreti.html

    • Sal scrive:

      “Poiché sorgeranno falsi Cristi e falsi profeti che faranno grandi segni e prodigi da sviare, se possibile, anche gli eletti. Ecco, vi ho preavvertiti. – Se non vedete segni e prodigi, non credete affatto” – la presenza dell’illegale è secondo l’operazione di Satana con ogni opera potente, e segni e portenti di menzogna, e con ogni ingiusto inganno per quelli che periscono, come retribuzione perché non hanno accettato l’amore della verità per essere salvati. E per questo Dio lascia andare da loro un’operazione di errore, perché credano alla menzogna, affinché siano tutti giudicati perché non hanno creduto alla verità ma hanno preso piacere nell’ingiustizia.

      ( Matteo 24.24-26 – Giovanni 4.48 – 2Tessalonicesi 2.9-12)

      Sono in tanti che hanno le traveggole e si credono napoleone ! Basta un goccino di vin santo in più !

      p.s. strano che quando succedono tutte queste stranezze ci siano sempre dei preti di mezzo. Sarà che la pubblicità è l’anima del commercio ?

      • Sai a cosa pensavo dottor Sal?
        Alla scolarità media degli adepti della sètta tua.
        Si aggira fra la seconda e la quarta elementare.
        La media, però.
        Significa che c’è una caterca di analfabeti totali là dentro.
        Speriamo almeno che si detergano, sennò fra lo zolfo ed il resto, sai che olezzo.

        • Sal scrive:

          Non è un problema mio, “allora ricompenserà ciascuno secondo la sua condotta” ( Matteo 16.27)
          Io non sono ciascuno.

        • Alessandro scrive:

          Secondo me è inutile perdere tempo a ribattere argomentazioni di un certo Sal che tende a fuorviare la iscussione costruttiva di questo bel blog. mi rendo conto che alcuni scelgono di fare gli avvocatio del diavolo, di fare i sapientoni della falsa sapienza. ma dopo che hanno espresso la loro opinione è inutile ribattere, perchè non finiranno mai di spargere i loro inganni, inquinando la bellezza di un post come questo. Chi non crede non è obbligato a credere.

          • Sal scrive:

            Si tratta sempre di sapere a che cosa si crede ! e Perché !
            C’è anche chi crede alle vacche sacre ! Ma almeno danno da mangiare.

        • Sal scrive:

          “I capi sacerdoti e gli scribi, viste le cose meravigliose che faceva e i fanciulli che gridavano nel tempio, dicendo: “Salva, preghiamo, il Figlio di Davide!” si indignarono e gli dissero: “Odi ciò che dicono costoro?” Gesù disse loro: “Sì. Non avete mai letto questo: ‘Dalla bocca dei bambini e dei lattanti hai tratto lode’?
          ( Matteo 21.15-16)

  19. mauro scrive:

    “Ritenere che Dio non agisca in concreto nel mondo è piuttosto dissonante con il credo cristiano, dunque non capisco quale sia la problematica che lei vuole sollevare.”

    In Genesi Dio crea dal nulla la materia ma se per creare Gesu’ (composto di materia) avesse bisogno una donna (composta di materia) contraddirebbe la sua primitiva facoltà. Nella realtà egli dopo aver creato lungo sette “giorni” l’universo e tutto ciò che ad esso attiene non l’ha piu’ fatto lasciando alla natura il proprio corso.

    Non fosse sufficiente, sempre in Genesi, se Dio lasciò la terra all’uomo da coltivare vuol dire che la natura provvedeva per sè stessa in quanto a germogliare, fruttificare etc.

    Quando l’uomo già opera sulla terra per volontà divina e lo stesso fa la natura in proprio corrisponde al desiderio che ha spinto Dio alla creazione: un mondo in cui l’uomo avrebbe potuto vivere per averlo fornito di tutto il necessario alla sua esistenza terrena.

    Non è certo dissonante con la genesi.

    Se vuole può leggere anche il Vangelo dove Gesu’ si rivolge al Padre suo che è in cielo, ovvero in un luogo che è nello stesso tempo lontano e sopra la terra, intendendo un mondo non visibile con l’occhio ma solo attraverso il proprio animo, in sintesi un mondo spirituale. Là troverà Dio da sempre.

  20. serena scrive:

    io sono credente, amo e aspetto Gesù…… e questo mi basta.
    i misteri i non misteri………profezie si, profezie no…….certo a guardarsi attorno la natura e l’uomo si stanno impegnando parecchio a far casini……..però a me non importa, perchè amo e aspetto Gesù, e questo mi basta.
    nel fare ciò io rispetto chi non crede, che poi non è vero, già non credere in nulla è credere a qualcosa, e poi se chi non crede non credesse veramente, ora non starebbe qui a giudicare, si farebbe la sua vita tranquillo, tanto a lui cosa importa? infondo non crede……invece chi non crede in Dio si attacca a questi forum come le mosche nella……

  21. Andrea Tornielli scrive:

    A BENEDICTUS rispondo che l’istruzione sarà pubblicata e che non mi risulta ci siano stati ulteriori intoppi o blocchi.
    Tutto procede, anche se tutto procede molto a rilento…

  22. bo.mario scrive:

    Xagena chi ha messo in giro quella voce deve essere un buontempone. Ce ne sono in giro che hai l’imbarazzo della scelta. Anche i Maya sono stati presi a pretesto per chi sà quali profezie. In Giappone, Haiti, Cile, ecc. tutti zitti? Ciao
    Enrico che suor Lucia è una visionaria è risaputo, che è stata contenuta per evitare eccessi è risaputo, che tu non lo sappia è risaputo. Mi rimane strano che tuo fratello ti dica cose che non dovrebbe dire. Lavora in un ambito che non prevede delazioni o impressioni personali, se poi le cose vanno così… Lo studio al Cern parte da molto lontano e ci si è arrivati per passi, Dire che non si sa cosa succeda è da principianti o da chi, volutamente, non può dire cosa si stà facendo. Sempre con stima, un saluto.

  23. anniballo scrive:

    MONICA, SAL e i soliti lieti tamburini……
    L’eccellente Monica si pone,giustamente, in una prospettiva di perplessità; va senza dire che ha ragione da vendere.
    Mi pare assai degno di rispetto un atteggiamento problematico e carente della “volontà di credere”; un tale atteggiamento non va condannato con insipida arroganza; tanto più che le scelte dei credenti si palesano come squallidamente dipendenti da una paura della morte che brucia le budella (si vedano i continui riferimenti alla morte fatti da “Peccatore” e dal manesco deMatteis).
    Inoltre, trovo irritanti , assolutamente irritanti, le considerazioni sui comportamenti di una divinità che appare periodicamente quale segno di sollecitudine verso i propri figli (perchè “interviene nel mondo”, come scrive anche il dr Tornielli).
    Questa divinità, allora, dovrebbe spiegare perchè lascia morire, ad esempio, novantamila bambini in venti secondi, come è successo ad Haiti (per dirne solo una).
    Una divinità che interviene nel mondo! Mi parrebbe più dignitosa la credenza in un dio deista!
    Monica e “SAL” hanno dunque ragione : è più rispettabile chi cerca di capire, rispetto a chi accetta una credenza purchessìa, all’unico scopo di mettere le mani su di una agognata tranquillizzazione , anche a prezzo di capriole teologiche spesso insostenibili.
    Un grazie a tutti.

  24. anniballo scrive:

    Una correzione a SERENA, se mi è concesso.
    Siamo nel paese europeo la cui vita pubblica è più fortemente clericalizzata; la religione -da noi- non viene intesa come norma regolatrice della vita spirituale di ciascuno, limitata all’interiorità delle coscienze, (come dovrebbe).
    La religione, da noi, è un esplicito potere che si arroga il diritto di intervenire in tutte le scelte politiche e sociali, allo scopo dichiarato di modellare la vita collettiva secondo i soli schemi che la chiesa cattolica ritiene giusti.
    E’ contro tale panorama che si interviene, si prende la parola e si combatte (almeno per quanto mi riguarda). Io non interverrei in un blog cattolico a confutare la chiesa, se la chiesa non pretendesse di dire -a me come a tutti– come devo nascere, come devo vivere, come devo comportarmi e come devo morire.
    Se la casta clericale vive della gestione di un messaggio spirituale, fondandoci sopra il proprio potere, il proprio prestigio, la propria ricchezza, si comporta nè più nè meno che come un potere politico; deve quindi per forza aspettarsi che vi saranno persone pronte a contestarla; anche in un blog, se può servire.
    Grazie.

    • xagena scrive:

      Giusto Anniballo QUOTO in pieno!

      • Sal scrive:

        La lucidità di una mente nobile è sempre una lode alla Ragione; un omaggio al Logos che dice di non conoscere ma al quale si inchina con rispetto e Lo glorifica.

  25. anniballo scrive:

    @ XAGENA, @ SAL
    Non ce l’ho affatto con gli uomini che ,per sopravvivere, fanno uso di espedienti metafisici; ma sono schierato contro coloro che ne organizzano il commercio.
    Anzi, sono questi ultimi che sono schierati contro di me (cosi’ come contro tutte le persone oneste).
    “Va bene credere, ma pretendere di essere il pastore di chi crede, questo è troppo!” (Onfray).

  26. Reginaldus scrive:

    oh, adesso non è compiuto!avevano pur detto gli stessi che tutto s’era compiuto su quella piazza quel 13 maggio, quando una mano materna…ecc.ecc… Certo che questa nuova chiesa quanto a linea di continuità nel dire fa meraviglie! Comunque era chiaro fin da principio: troppo comodo cavarsela col dire che tutto s’era compiuto in un papa vestito di bianco che profetizzato morto ucciso su una pila di cadaveri ( e dove erano i cadaveri in quella piazza???) sopravvive e campa ancora per 24 anni!!!

  27. Reginaldus scrive:

    scomunicato da chi??? da apostati traditori della fede cattolica??? morire scomunicati da questa chiesa dei Paolo sesti e dei card Wright ( notori…, oltrettutto!) è segno di benedizione celeste: nella chiesa rovesciata tutto va letto a rovescio: una scomunica vale una canonizzazione, come una canonizzazione vale… un abbandono ex parte Dei ad portas inferi…

  28. ADRIANO MEIS scrive:

    Segreti, controsegreti, misteri ed equivoci, voci e pettegolume……Ma perchè la chiesa si impantana in queste scemenze? Ha dalla Sua la parola del cristo, mi pare che ce ne sarebbe abbastanza per volare ben più alto !!

    • pure io mi chiedo perchè tanti allocchi
      si impantanano
      -pagando pure!-
      nel plagio delle varie psico-sètte
      -counselling
      -consulenti analogici
      -coach (coach di cosa? di tecniche di seduzione!!! E non ridete che è vero: pagano per imparare!)
      e via con fesserie in salsa reiky-shiatsu e pure un pizzico di saibbabbà:

      http://cronachebrindisine.myblog.it/archive/2011/04/26/adepti-di-saibabba-a-brindisi.html

      • xagena scrive:

        Ma quanti blog hai?
        Povero peccatore che per giunta ha la disgrazia di essere maschio e noioso…
        certo che se non ci fosse questo blog chi ti “clikkerebbe”?

      • xagena scrive:

        ah dimenticavo:visto che te la prendi con le “peccatrici atee in menopausa” credo che dovresti curare un tantino di piu’ il tuo look:una vera tristezza un giovane legionario di Cristo sovrappeso in maglietta rossa su barba verde e capelli blu…… :-)

    • john coltrane scrive:

      Sono d’accordo, caro Meis.
      Pur non disprezzando (ovviamente) un’opera di DIO como le Apparizioni de Fatima, sicuramente un aiuto x tutti, è però vero che tanti Cristiani si xdono su queste opere come dire “secondarie”, del buon DIO, e non conoscono l’ABC del Suo parlare all’uomo: le Parole di CRISTO.

      Molti credono che l’essenza del Vangelo si riassuma nelle Beatitudini (il cosiddetto Discorso della Montagna), ed ignorano del tutto le Parole dell’Ultima Cena in san Giovanni, esse sì il Vertice del parlare di DIO all’uomo.

      La saluto, muy buenas dias.

  29. antonellalignani scrive:

    Mi sembra che a suo tempo il cardinale Ratzinger interpretò il terzo segreto come la descrizione della Via Crucis di un secolo. Questo segreto rappresenta le sofferenze dell’umanità e della Chiesa (hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi). Mi sembra che altre discussioni siano quanto meno superflue.

    • mauro scrive:

      Così è se vi pare (la ragione degli altri).

    • Sal scrive:

      Sig.ra Antonella, con tutto il rispetto, ma viaggiare in papa mobile, aereoplano, mercedes,e guardia del corpo, vestito con molti abiti lucenti e appariscenti, mancati Prada o Armani, non mi pare una grande persecuzione. Lei dice di Sì ?
      Si ha ragione è tutto del tutto superfluo !

  30. ritaroma scrive:

    SAL:
    la casa del tuo dio ha ancora le porte chiuse non quella del nostro, altrimenti Cristo sarebbe morto invano, come dice S.Paolo!

    XAGENS, se c’è l’hai con me, hai preso una “sola” quello non è un semplice legionario di Cristo , è colui che dice” Chi come Dio?” e mi pare che da queste parti molti sono quelli che si sentono tali. …sono contenta che sghignazzi almeno ogni tanto ti diverti e pure gratis,…non è da tutti!

    ANNIBALLO. risparmiati lo sforso, non serve, affaticati x qualcosa d’altro!
    paura della morte? molti hanno anche paura di vivere, figurati!

    • xagena scrive:

      ma di che parli????

    • Sal scrive:

      Ma allora non sai leggere, che te ne fai del Vangelo per bellezza ?

      “ così anche nel Cristo tutti saranno resi viventi. Ma ciascuno nel proprio ordine: Cristo la primizia, poi quelli che appartengono al Cristo durante la sua presenza. “ ( 1 corinti 15.20)
      Ti risulta che ci sia la presenza del Signore ?

      “noi viventi che sopravvivremo fino alla presenza del Signore non precederemo affatto quelli che si sono addormentati [nella morte]; perché il Signore stesso scenderà dal cielo con una chiamata di comando, con voce di arcangelo e con tromba di Dio, e quelli che sono morti unitamente a Cristo sorgeranno per primi. In seguito noi viventi che sopravvivremo saremo rapiti, insieme con loro, nelle nubi per incontrare il Signore nell’aria” ( 1Tessalonicesi 4.15)
      Ti risulta che il Signore sia già sceso dal cielo ?

      “E gridarono ad alta voce, dicendo: “Fino a quando, Sovrano Signore santo e verace, ti tratterrai dal giudicare e dal vendicare il nostro sangue su quelli che dimorano sulla terra?” E a ciascuno di loro fu data una lunga veste bianca; e fu detto loro di riposarsi ancora un po’, finché fosse completo anche il numero dei loro compagni di schiavitù e dei loro fratelli che stavano per essere uccisi come lo erano stati anche loro.” ( Rivelazione 6.10)
      Ti risulta che il numero è completo ?

  31. Francesco D. scrive:

    In un commento Andrea Tornielli scrive:
    “A me, come a ogni credente, non serve Fatima, non servono apparizioni o rivelazioni private per credere nel Dio di Gesù Cristo e nella sua resurrezione – evento fondante della nostra fede: ci sono le testimonianze degli apostoli e c’è soprattutto l’esperienza della contemporaneità di Cristo che oggi opera, agisce, cambia, si fa incontrare attraverso i volti di persone che lo testimoniano.
    Però le apparizioni e i messaggi che le accompagnano possono rappresentare un aiuto. E attestano lo sguardo materno di Maria verso i suoi figli.
    E’ per questo, gentile Bo. Mario, che io prendo sul serio l’invito alla conversione e il richiamo alle realtà ultime contenuto nel messaggio di Fatima.”

    in base alla mia personale esperienza non posso che condividere e sottoscrivere in toto – ed in modo particolare l’invito alla preghiera e alla conversione – quanto espresso da Andrea Tornielli.

  32. fabio.bonari@gmail.com scrive:

    Il miracolo, per definizione, è un evento non spiegabile con le leggi naturali, o con l’esperienza quotidiana. Ma che non si riesca a capire un evento, anche spiegabile, può succedere. E nessuno chiama “miracolo” un giochetto con le carte o un coniglio che esce dal cappello. Se i pastorelli miracolati, che poi vengono reclusi in convento, abbiano davvero visto la Madonna, o l’abbiano solo sognata, non si potrà mai dimostrare. Ma a nessuno si può negare il diritto di crederci.

    • Sal scrive:

      “Il miracolo, per definizione, è un evento non spiegabile con le leggi naturali, o con l’esperienza quotidiana.”

      Ma chi lo dice ? Anche la sindone l’hanno rifatta !

      ”Ma a nessuno si può negare il diritto di crederci.” E chi lo nega ! anche agli indios avevano fatto credere che il cavallo fosse una divinità !

  33. john coltrane scrive:

    Chiedo scusa x l’o.t.
    Desidero ricordare che sono oggi 30 anni dal dia che fu lasciato morire di fame dalla signora Thatcher il martire cattolico Bobby Sands.
    Dopo di lui altri nove vennero lasciati morire di fame dal governo Conservatore.
    Qualche mese fà una vergogna simile è successa nelle carceri di Fidel Castro.
    Grazie x l’attenzione.

    • ilsanta scrive:

      Tanto per chiarire Bobby Sands non fu lasciato morire (so bene che per i cattolici alimentazione e idratazione sono trattamenti inderogabili e pertanto la signora Thatcher avrebbe dovuto sedare quall’uomo e infilargli nello stomaco un sondino) egli decise di morire portando all’estremo uno sciopero della fame. In sostanza si suicidò, quindi John lei stà facendo l’elogio di un suicida.
      Aggiungo che il signor Bobby Sands fu uno dei fondatori della Real IRA, movimento terroristico responsabile dell’attentato di Omagh dove morirono 29 persone innocenti … ognuno ha i propri modelli di riferimento …

      • john coltrane scrive:

        Ho fatto l’elogio di un suicida? E allora?
        Lei non è in grado di capire cosa sia la Misericordia di DIO? crede che che il Creatore sia Uno che ha le regolette da applicare come un maestro elementare?
        Probabilmente lei non ha idea di cosa dice CRISTO, dunque comprendo le sue sorprese.
        Si informi meglio sui motivi x cui Bobby Sands era in carcere.
        La Real IRA, herr ilsanta, è una formazione nata dopo gli accordi tra Cattolici e Protestanti, un gruppo di persone che non accettava la fine della guerra.
        E si informi su cosa hanno subito in Irlanda i Cattolici; se vuole.
        Se no, salutammo.

        • ilsanta scrive:

          Dunque dal suo commento si può dedurre che:
          - il suicidio è ammesso se porta vantaggi alla Chiesa Cattolica, insomma anche il suicidio va contestualizzato;
          - far parte di una organizzazione che ha lo scopo di portare avanti istanze politico/religiose anche per mezzo dell’omicidio è accettabile;
          - l’insegnamento biblico dell’occhio per occhio è preferibile a quello evangelico del porgi l’altra guancia (semplificando ovviamente).

          Sono sempre più convinto che aver abbandonato certi ambientini sia stata una scelta felice …

          • john coltrane scrive:

            Ma lei l’”ambiente” delle Parole del CRISTO lo ha mai frequentato?
            Da cosa scrive, ne dubito.
            “Se conoscessi il dono di DIO e chi è Colui che ti ha chiesto da bere…” (GV IV).
            Sa cos’è il dono di DIO di cui parla CRISTO?
            Happy days.

          • john coltrane scrive:

            “il suicidio è ammesso se porta vantaggi alla Chiesa Cattolica”.
            Ma x lei la Chiesa Cattolica cos’è, un’ossessione?
            Ma conosce la situazione sociale dell’Irlanda di quegli anni?
            Parla di vantaggi: lei scrive banalità intrise di pregiudizi.
            Anyway, no problem
            Salutammo.

    • john coltrane scrive:

      Per chi è interessato ad approfondire:
      digilander.libero.it/…/BobbyPag

      • ilsanta scrive:

        Non si arrabbi John se riporto in sintesi il suo pensiero, viva sereno con i suoi ideali.

        • john coltrane scrive:

          Che sia una “sìntesi” è suo autoconvincimento:
          basta citare l’incredibile “Bobby Sands responsabile dell’attentato della Real Ira del 1998 a Omagh”, quando BOBBY SANDS morì (senza alcun aiuto a sopravvivere (quando la cosa era ovviamente possibile) nel 1981;
          il 5 maggio, appunto.
          La misericordia anche semplicemente umana, umanista, laica, verso il gesto di Bobby Sands, non mancò, in quei giorni.-
          Tanti non credenti lanciarono il loro grido di dolore.

          Lei, al contrario, non l’ha colta: viva dunque sereno con le sue fantasìe sulla Chiesa Cattolica, e buon pro le faccia, caro amico.
          Felice lei, felici tutti.

          • ilsanta scrive:

            John per favore, eviti di citare fra virgolette cose che non ho mai scritto, potrebbe passare per un … manipolatore.
            Io non ho mai scritto “Bobby Sands responsabile dell’attentato della Real Ira del 1998 a Omagh”.
            Invece ho scritto “Bobby Sands fu uno dei fondatori della Real IRA, movimento terroristico responsabile dell’attentato di Omagh …”

            In merito alla misericordia non capisco perchè si roivolga a me. Io posso condannare il suicidio come gesto non il suicida come uomo, la Chiesa Cattolica non accosentì ai funerali di Welby perchè la sua decisione di suicidarsi fu, cito “ripetutamente e pubblicamente affermata” quindi per coerenza anche lei dovrebbe condannare non solo il suicidio come gesto ma anche il suicida come peccatore (Catechismo della Chiesa Cattolica, nn. 2276-2283; 2324-2325).

          • john coltrane scrive:

            Va beh, ilsanta, cambia poco: lei dice che Bobby Sands ha fondato la Real IRA, il che è un’invenzione totale, visto che essa è una scheggia estremistica che non accetta gli accordi avvenuti sotto la mediazione di Tony Blair, e che dunque nasce nel 1998, anno dell’attentato di Omagh.
            Forse lei non ha ben presente cosa sia il tempo: le ripeto che Bobby Sands è morto nel 1981, veda un pò lei.
            Con la Real IRA Bobby Sands centra come i cavoli a merenda
            Per quanto riguarda la misericordia “non vedo xchè si rivolge a me”: ma scusi, con chi sto parlando? con Ciccio formaggio?
            Lei è un uomo, dunque la misericordia dovrebbe far parte del suo dna, credente o meno.
            Che lei non spenda una parola di misericordia sui morti irlandesi, mi fa pensare che a lei interessi una cosa sola: trovare ovunque il modo x screditare i Cattolici.
            Il caso Welby centra niente.
            Io il funerale l’avrei concesso, ma capisco anche che si possa vedere la cosa in altri tèrmini, visto che Welby fu estremamente polemico nei confronti della Chiesa.
            Bobby Sands iniziò uno sciopero della fame, non disse: “io voglio morire”.
            Ma invece di citare il Catechismo, xchè non citare un pò il Vangelo?
            Ma lei lo conosce?
            Sà cos’ha detto Gesù?
            Se sì, dove lo contesta?
            Se no, xchè si rifiuta di approfondire?
            Come fa a parlare di Cristianesimo se non conosce Gesù, scusi?

          • ilsanta scrive:

            John ha ragione lei, Bobby non centra nulla con la R.I.R.A. ho preso lucciole per lanterne.

  34. serena scrive:

    rispondo ad annibalo..
    tu dici che le leggi in italia sono regolate dal clero……ma dove?
    se così fosse tutti sti problemi non ci sarebbero…..

  35. enrico scrive:

    “Mi rimane strano che tuo fratello ti dica cose che non dovrebbe dire. Lavora in un ambito che non prevede delazioni o impressioni personali, se poi le cose vanno così… Lo studio al Cern parte da molto lontano e ci si è arrivati per passi, Dire che non si sa cosa succeda è da principianti o da chi, volutamente, non può dire cosa si stà facendo. Sempre con stima, un saluto”

    Senta bo.mario dove sarebbe la delazione?
    Qualunque scienziato o ricercatore di livello che ho indegnamente conosciuto le farebbe un discorso del genere.
    Perchè lavora su queste tematiche e non legge qualche pubblicazione divulgativa.
    Comunque lo SLAC non c’entra nulla con il CERN è l’acceleratore lineare dell’Università di Stanford a Palo Alto.

  36. serena scrive:

    anche perchè se tu facessi parte del mio credo, avresti già capito da tempo che chi sta in vaticano o nelle sfere alte, dalle decisioni che sta prendendo anche per noi, nell’ambito di liturgia e rito, e altre cose, capiresti che chi sta su o è diventato comunista, o è diventato massone, o è diventato pazzo!!!!!!
    poi facile prendersela con la chiesa……..il punto è che tu sei razzista se odi i cristiani……o qualsiasi altra religione……..questo non va contro tutto ciò in qui credi costituzionalmente?
    io mi sento minacciata da te, ma non importa, tanto so di essere dalla parte giusta.

  37. serena scrive:

    rispondo a john coltrane, sembra impossibile vero?
    i cristiani sono i più perseguitati al mondo…….e chi scrive contro di noi qui ne è la prova…io resto della mia idea, chi non crede non crede e fa la sua vita tranquillo……io tante volte mi immagino se fossi atea come sarebba la mia vita…….sterile!! non mi interesserei a nulla, non mi importerebbe del mio vicino, farei di tutto per arricchirmi, compreso entrare in politica……..vi ricordo che le leggi più assurde sono state fatte dalla sinistra….specialmente nel periodo craxi…..cosa più vergognosa e che nonostante i governi di destra non siano mai state abolite….anzi…sono state rincarate……
    questo perchè i partiti non esistono più, esiste il partito unico, tutti i loghi che vediamo sono solo palliativi…..per farci credere chissachè……..ma in realtà già si mettono d’accordo prima, dicono: ok chi va su deve fare di tutto per arricchire chi si siede in parlamento……….per questo io non ho più fede nella politica, non credo più nei partiti……l’unica fede che mi resta è quella in Dio.

    • ilsanta scrive:

      Gentile Serena, capisco che lei nel leggere i commenti di chi non crede si senta spaesata e in qualche modo sotto attacco, ma paragonare i commenti in un blog ad una persecuzione è segno di mancanza di giudizio critico. Forse i cattolici sono stati abituati per troppo tempo a dire e fare ciò che volevano, comandati da una casta con un capo chiamato Papa servito e riverito dai politici di ogni schieramento. Lo stesso Craxi nell’84 firmo il nuovo Concordato garantendo alla Chiesa insegnanti di religione scelti senza concorso dai Vescovi e pagati da tutti, oltre all’8×1000, in effetti Craxi fece delle cose assurde ed oggi il suo protetto siede a Roma come capo del Governo .. ma non di sinistra.
      In merito a cosa lei farebbe se fosse atea sono problemi personali, io personalmente sono volontario nella protezione civile dal 2001 e prossimamente ho in programma di entrare nella CRI. Ho una famiglia normale (sempre che questo termine significhi qualcosa) e non sono iscritto ad alcun partito. In merito alla politica mi pare anzi che gli atei dichiarati siano la netta minoranza, i restanti politici sono invece spesso impegnati a baciare gli anelli di Vescovi e Papi.

      • serena scrive:

        se i commenti sono contro…è persecuizione

        • ilsanta scrive:

          “se i commenti sono contro…è persecuizione”

          Vediamo cosa ne pensa la lingua italiana:
          “PERSECUZIONE: Oppressione sistematica, sopraffazione violenta condotta ai danni di qlcu., in partic. di una minoranza etnica, sociale o religiosa: p. razziali, religiose”

          Mi saprebbe indicare come un commento su un blog si configuri come sopraffazione violenta visto che il blog è gestito non certo da un ateo e non mi pare che attui forme di censura preventiva (verso nessuno atei o credenti)?
          Da quando quella cattolica è una minoranza in Italia?

          Capisco che oggi in Italia vada di moda fare la parte dei perseguitati ma trattasi appunto di moda.

        • ilsanta scrive:

          “visto che ho ragione?”

          Io ho fatto delle domande non delle affermazioni, comunque … si si, ha proprio ragione …..

  38. bo.mario scrive:

    Enrico continui a non capire. Una cosa sono le pubblicazioni e una cosa è dire pensieri personali a ruota libera. Chi è impegnato in ricerca non credo che possa andare in qualche bar a vantarsi. Se però per te è corretto… sempre con stima.
    Serena anche te non riesci a comprendere che il pianeta è abitato da tutti. Gli atei, gli agnostici, i liberi pensatori vivono una vita sterile? una battuta? la tua è compiuta? ne sei proprio sicura? Un saluto e buona giornata a tutti.

  39. serena scrive:

    io ho molti amici di sinistra, vengono a cena a casa mia e mi prendono in giro se ho il crocifisso attaccato alla porta, ho pure un’amica cinese iscritta al partito nella sua patria…..(che la si che le religioni tribolano), però io continuo a offrire loro del caffè, perchè grazie al mio Dio io non porto ne odio ne rancore………anzi quando vedono che nonostante tutto gli sorrido, alla fine dicono sempre che da me stan bene, e mi chiedono pure scusa!!!!! e mi fanno domande sul mio Dio, non faccio catechismo, non ne sarei capace, ma dopo che mi hanno ascoltato, li vedo sereni in volto, se prima di entrare in casa mia mi odiavano perchè cristiana, quando escono mi rispettano, come io rispetto loro, e gli chiedo cosa vuol dire per loro essere ateo, e mi sento dire sempre la stessa cosa, poter fare ciò che si vuole, ok bello, ma io sono contenta di avere delle regole, quella di credere in un solo Dio, la regola di non uccidere, quella di rispettare i genitori sia quelli celesti che quelli terreni, di non rubare, di non mettere le corna, questo è il mio credo……allora loro mi dicono ridendo ma noi queste cose le facciamo già perchè sono ovvie!!!! allora io gli dico eh no cari miei…..intanto voi non credete in Dio, poi parlate di aborto ed eutanasia come se nulla fosse, siete tutti divorziati e con famiglia allargata, non dite nulla quando fanno leggi per aumentare le tasse o quando i politici si aumentano la pensione abbassandosi l’età pensionabile, quanto dispiacere dai a tua madre quando divorzi ? …… per carità non ho mai convertito nessuno e mai lo farò….però qualcuno (non tutti) se ne va a casa pensieroso, altri che il giorno dopo mi mandano sms con scritto, ma tanto la credulona resti tu!!!
    dove voglio arrivare? voglio arrivare che io resto con il mio credo come cristiana, e con il mio pensiero come persona pensante e libera…..come lo sono esattamente gli altri!!!

  40. enrico scrive:

    “Enrico continui a non capire. Una cosa sono le pubblicazioni e una cosa è dire pensieri personali a ruota libera. Chi è impegnato in ricerca non credo che possa andare in qualche bar a vantarsi. Se però per te è corretto… sempre con stima.”

    Vantarsi?
    Permetterà che io possa parlare con mio fratello di quello che mi pare e piace.
    Il concetto espresso è molto semplice.
    Se lei considera le parole ad esempio di una Margherita Hack, magari più affine al suo pensiero, noterà che quando tratta la sua materia non si sbilancia in affermazioni perentorie su cosa sia noto intimamente ma parlerà di teorie.
    Diverso quanto si legge nelle pubblicazioni a carattere divulgativo.

  41. serena scrive:

    a bo.mario
    infatti io ho parlato per me, ho detto come sarei IO se fossi atea……mica ho menzionato gli atei, gli agnostici, e i pensatori che stanno in giro per il mondo…..

  42. serena scrive:

    comunque sia qui si è andati fuori dal “seminario”…..ahahah ho fatto la battuta….
    ehm……il punto è il terzo segreto di Fatima……….io dico: liberi di crederci e liberi di non crederci…..ciao ciao…..

  43. bo.mario scrive:

    Enrico mi riferivo in generale, tuo fratello non c’entra nella vicenda. La Hack quando parla di astrofisica si segue e si cerca di capire. Quando parla di altri argomenti non si segue perchè è una opinione. Comunque parla di teorie che mano a mano vengono suffragate dalle scoperte. La tua posizione non è fatto ne teoria dunque credi in qualcosa di inventato e me ne dispiace. Sempre con stima, un saluto.
    Serena sei simpatica e nella precisazione hai centrato il problema. Avete bisogno di certezze che vi vengono da altri. Vi manca così la volontà di capire, approfondire che per me sono il succo della ns esistenza. Se sui segreti di Fatima non hai dubbi e non sarò certo io che ti smonto le tue certezze. Ciao simpatica.

    • serena scrive:

      caro mario la mia certezza nel credere non viene da altri se non da me stessa…….come da te stesso arriva la certezza del non credere.
      sui segreti di fatima sinceramente non so che dire….da cristiana dico ci credo…da persona dico mah?’!!…….poi la cristiana che cè in me prende il sopravvento…..che ci vuoi fare?…..come diceva un simpatico spot..o così o pomì!!!!

      • serena scrive:

        certo è che se anche tu non credi……se passi da me un caffè te lo offro volentieri!!!……..

      • serena scrive:

        sai cosa ho notato?
        la spaccatura che avviene col tempo…….chi è battezzato dice: mi è stato imposto!
        io invece ho pensato è stato un dono……un regalo e mi sento una privilegiata, e queste spaccature mi fanno pensare…….non riesco a capire se prende il sopravvento la razionalità o l’odio verso Dio….
        io opto per la seconda opzione che ci vuoi fare?
        io sono razionale, ad esempio non credo che il governo faccia il bene per i suoi cittadini, non credo che il cern sia un posto sicuro, non credo che il nucleare sia la soluzione adatta……azz a modo mio sono un’infedele anch’io!!!!
        però credo che il cuore non sia solo un muscolo, credo che l’anima non sia solo vapore, e credo che la coscienza non sia un’utopia, credo che l’etica ci salverebbe tutti……penso che litigare non porti da nessuna parte, penso che la caccia e le pellicce debbano essere abolite, penso che gli zoo sono una tortura inutile, penso che gli assassini, i pedofili, e chi fa del male fisico debba essere rinchiuso nel buco più buio e poi gettare via la chiave, penso che chi ruba deve capire che ha sbagliato, penso che alcuni dei miei pensieri rispecchino quelli di altri in questo blog……e ho pensato comunque con la mia testa!!!
        e allora dove sta il male se io al mattino dico una preghiera?
        se tengo una croce in casa perchè devo sentirmi in colpa?
        perchè vengo giudicata dalla comunità in cui vivo se nella mia casa invito a cena chi non la pensa come me?
        abbiamo tutti due occhi, due braccia , due gambe, un cervello per fare muovere tutto…..eppure non diciamo che essi si muovono solo grazie al cervello, no noi diciamo che il corpo umano è una macchina perfetta!!….si è perfetta perchè possiamo abbracciare, baciare, dare emozioni, provare gioia e dolore…….
        per questo io non riesco a provare odio e rancore verso chi non la pensa come me, o verso chi mi dice che nel 2011 ci sono ancora creduloni che credono al diavolo e al paradiso, penso che tutti siamo liberi nei nostri pensieri, e siamo liberi di amare o di odiare……di credere o di disprezzare, la mia vicina mi da della scema perchè invito i rossi nella mia casa, ma a me cosa importa? l’importante per me è passare una serata in allegria….eh anche noi cristiani ci divertiamo ogni tanto….mica stiamo a fare sempre penitenza!!!!
        dai su la vita è una, e sprecarla arrabbiandosi, disprezzando il prossimo, e cercare di far passare le proprie ragioni come le più giuste, mi sembra sbagliato.
        siamo tutti sullo stesso mondo, siamo tutti sulla stessa barca…..

    • enrico scrive:

      “La tua posizione non è fatto ne teoria dunque credi in qualcosa di inventato e me ne dispiace”

      Può provare a dimostrarlo se ne è capace.
      Comunque non è corretto il termine “inventato” si basa precisamente su fatti e testimonianze.

  44. serena scrive:

    invece la torta del santo e quella di padre pio non riesco a farle!!!
    pazienza!!!

  45. bo.mario scrive:

    Serena se vengo a prendere un caffè da te o un tiramisù, meglio, non faccio caso se entrando trovo il crocifisso perchè non mi da nessun fastidio, non sono quelli i problemi.
    Enrico ci sono testimonianze? duemila anni fa? riportate, da mezzi analfabeti, decenni dopo in un altra zona del mediterraneo. Se questi sono fatti… io non ci giurerei.
    Visto che dialoghiamo spesso non sarà il caso di andare da Serena e davanti ad un tiramisù, già la cosa stimola, a conoscersi e aspettando il caffè fare amicizia anche con Serena che è molto simpatica. Ciao a tutti e due.

  46. Giovanni scrive:

    Allora quello che ha scritto Socci nel suo libro “il quarto segreto di Fatima” non è poi così lontano dal vero…

  47. ritaroma scrive:

    adesso è chiaro come il sole sei un testimone di Geova e con la frase”ti pare che il numero è completo?” hai dato la conferma!
    il Vangelo mi serve per pregare non lo uso per esprimermi a paragrafi e a versetti

    • Sal scrive:

      Fai male perchè non capisci ! Scusa è con rispetto. Il Vangelo non è una preghiera, è una lettera per spiegare e far capire, non per pregare.

      Non mettermi una casacca che non sono degno di portare. Conosco i miei limiti e rimango al mio posto. Tu non sai nemmeno cosa significa essere un “Testimone”.

      Sai, mi colpisce che anche altri vogliono essere “Testimoni” ma non sapendo nemmeno di che parlano.
      Infatti hanno dimenticato ” Dio lo destò il terzo giorno e gli concesse di manifestarsi, non a tutto il popolo , ma a testimoni costituiti in anticipo da Dio,” ( Atti 10.40-41)

      Sai che significa ? Perchè non a tutti ?

  48. ritaroma scrive:

    per me qualsiasi Parola di Dio è riflessione e preghiera, ,se per te è tutt’altro io non posso farci niente, ma non per questo tu dico che non capisci…è un problema tuo….

    perchè come al solito, non metti i versetti completi? Atti 10,40-43: ” ma Dio lo ha risuscitato il 3° giorno, ha voluto che si manifestasse non a tutto il popolo, ma a te
    stimoni da lui prescelti, a noi (apostoli- discepoli) che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua resurrezione dai morti. Egli ci ha ordinato di predicare al popolo e di testimoniare che egli è stato costituito da Dio giudice dei vivi e dei morti, A lui tutti i profeti rendono testimonianza, che tutti coloro che credono in lui ricevano nel suo nome la remissione dei peccati”
    Ora, caro lei. i testimoni” da lui prescelti” nel tempo sono i vescovi ( il Vescovo di Roma è il Papa), che rendono testimonianza a quel popolo, che siamo noi, che crediamo in lui ricevendone così la grazia del perdono…. perciò se lei ed altri questa realtà vi infastidisce nessuno vi chiede di crederci…c’è chi riceve il 20. il 30. il60, e questo non xchè Dio fa distinzione di cose o di persone, ma ognuno dovrà cmq rendere conto di quello che ha ricevuto in dono! lei avrà il 100 (?) io avrò il 60 ma sto bene così e non mi passa neppure lontana l’idea di uniformarmi a lei!
    Nn le piace quella casacca, può indossare anche il saio, non è l’abito che fa il monaco…e il contenuto a volte sa do fumo!

    • Sal scrive:

      Ma allora non capisci davvero, lo hai scritto tu: “ha voluto che si manifestasse NON a tutto il popolo, ma a testimoni da lui prescelti ,” (a noi apostoli e discepoli) non cambia la sostanza della cosa. Ad alcuni si ad altri no. Perchè solo ad alcuni ?

      Se scrivi : “Egli ci ha ordinato di predicare al popolo e di testimoniare, che…. “ – Nota che predicare è cosa diversa da testimoniare. Predica chi riporta una notizia sentita da altri, (de relato) – testimonia chi è presente o testimone dell’evento. Tu che fai, predichi o testimoni ?

      Se scrivi “i testimoni prescelti sono i vescovi ?” (come fai a dire che sono loro i prescelti ? per autoelezione ? I vescovi non sono testimoni, non sono stati presenti all’evento, quindi non possono essere testimoni , tutt’ al più possono riportare (de relato) una notizia ricevuta da altri quindi la loro testimonianza in un qualunque tribunale non sarebbe accettata perché non è diretta ma solo riferita.

      Per questo motivo il “testimone” è solo colui che ha avuto conoscenza diretta col fenomeno di cui parla. Vedi che duce Atti 2.32 “Questo Gesù ha Dio risuscitato, del quale fatto noi siamo tutti testimoni.” Perché avevano visto non perché avevano udito.

      Se non ti passa l’idea di uniformarmi a me fai benissimo, devi uniformarti all’unico Maestro che “ ti renderà ferma sino alla fine, affinché non siate esposti a nessuna accusa nel giorno del nostro Signore Gesù Cristo.” ( 1Corinti 1.8) se riterrà che sei in grado di produrre quel 60 di cui ti accontenti. Ma per ora neanche il 10 Devi imparare a leggere e capire.

  49. ritaroma scrive:

    ma a testimoni..(mi è saltata la riga). e pazienza SAL se mi è sfuggito darle del tu….

    ricordo a tutti, che domenica sarà anche la festa della mamma, ma non dimenticate alle 12 la supplica alla Madonna di Pompei…tutta la Chiesa si unisce in coro a lodare la Mamma x eccellenza…. buona domenica a tutti
    e AUGURI e SERENITA’ a tutte le mamme e che Dio le benedica insieme ai figli.

    • Sal scrive:

      E se devi capire…. Capisci da te che una “mamma” non può essere “vergine”. Perché vuoi continuare a sostenere (de relato) una bugia udita da altri, solo perché ti piace ? perché qualcun ‘altro ha deciso così ?
      Una bugia resta sempre tale anche se chi la dice sembra una brava persona. e non cambia solo perchè attraente e fa sentire sereni.

  50. anniballo scrive:

    SERENA…
    L’ antichissimo problema dei rapporti tra la chiesa e l’autorità civile nella definizione dei rispettivi ambiti di intervento cominciò addirittura con papa Gelasio, che sostenne la subordinazione del potere civile a quello religioso; ed il problema non è mai stato superato –passando attraverso i secoli– per la teorizzazione della respublica christiana, per il ” dictatus papae” di Gregorio VII , fino ad arrivare a Pio X ed ai Patti Lateranensi … Serena sembra non essersene accorta e neppure si è mai accorta che la inframettenza della chiesa è soverchiante (anche se,ormai, solo in Italia).
    Complimenti! O Serena crede, paradossalmente, che la chiesa non abbia contribuito in nessun modo a forgiare l’assetto civile, politico e caratteriale di questo Paese?
    E davvero può credere che le critiche che si rivolgono,nelle discussioni del forum, alla chiesa siano etichettabili come “persecuzione”?
    Chissà ,forse, Serena si augura senza dirlo che venga ricostituito lo stato pontificio, col papa/re?

  51. anniballo scrive:

    Non è l’abito che fa il monaco, dice Ritaroma; si potrebbe anche aggiungere che “in vestimentis non est sapientia mentis”.
    Resta da capire perchè gli alti prelati ,allora, non si presentino a torace nudo, come Gandhi (ad esempio).
    Stia a sentire a me, cara Ritaroma, gli abiti sono importantissimi, sono fondamentali.
    In un paese frivolo, superficiale ed esteriore come il nostro, gli abiti sono addirittura tutto. E le prime a saperlo sono proprio le autorità spirituali….

  52. anniballo scrive:

    Una mamma non può esser vergine, se conosciamo il concetto di mamma. Tutta la nostra precedente esperienza ci dice che una mamma non può essere vergine. Ritaroma non può dimenticarlo; la sua precedente esperienza deve essere una guida anche per lei.
    Altrimenti, Ritaroma sarebbe autorizzata a credere che una donna fotografata di profilo ha un solo occhio ed un solo orecchio.

  53. enrico scrive:

    @ Anniballo

    Riguardo al “dictatus papae” Anniballo potrebbe presentare il medesimo rigore che ricerca nei suoi interlocutori sì da rilevare che se si tratta di un documento autentico non fu mai nemmeno formalmente pubblicato.

    Riguardo alla perpetua verginità di Maria tutti sappiamo qui le problematiche che lei solleva ma le obiezioni della critica razionalistica contro l’autenticità derivano esclusivamente dal pregiudizio filosofico della impossibilità del soprannaturale.
    Può ricercare agevolmente in rete le spiegazioni che riguardano il dogma.

    Se la strada della vita consacrata le sembra solo formalismo e facciata può provare a praticarla e non limitarsi a giudicare ciò che non conosce per esperienza personale.

    • Sal scrive:

      “Se la strada della vita consacrata le sembra solo formalismo e facciata può provare a praticarla e non limitarsi a giudicare ciò che non conosce per esperienza personale.”

      Avrebbe idea perché mai Gesù condannò coloro che al suo tempo percorrevano quella stessa via consacrata chiamandosi Scribi e Farisei ? Chiamandoli “serpenti” ?

      (Scriba= Segretario oppure copista delle Scritture; in seguito, persona versata nella Legge. Il vocabolo ebraico sofèr, derivato da una radice che significa “contare”, è stato tradotto “segretario”, “scriba”, “copista”; e quello greco grammatèus, termine che indica una persona con una certa istruzione, è stato reso “scriba” e “pubblico insegnante”) – diz.Biblico

      (Farisei=Importante setta religiosa del giudaismo presente nel I secolo E.V. il nome letteralmente significa “separati; separatisti”, a indicare che evitavano ogni impurità cerimoniale o che si tenevano separati dai gentili; costituivano un gruppo influente. Giuseppe Flavio scrive: “E così grande è la loro influenza sulle masse che anche quando parlano contro il re o il sommo sacerdote vengono subito creduti”. — Antichità giudaiche, XIII, 288 (x, 5).) diz. Biblico

    • mauro scrive:

      Lei invece può ricercare nell’etimologia, piu’ antica del Vangelo, cosa si intenda per vergine. Purtroppo vivere con qualcuno toglie quella verginità, pur senza avere figli, mentre è sicuro che lo era prima di conoscere Giuseppe quando l’arcangelo Gabriele le annunciò la maternità.

      • uè, FINCHè SI SCHERZA SI SCHERZA.
        Ma non ti permettere di mettere minimamente in dubbio
        la perpetua
        verginità
        della Beatissima Madre di Dio.

        Non osare più parlare con questo tono dell’Immacolata.
        Non te lo dico più.

        • mauro scrive:

          Lei supporta dei concetti ridicoli, attribuendo a vergine la verginità. Sono due cose completamente diverse. La verginità è una connotazione fisica diversa da vergine che è identificare la condizione di una donna che può anche esprimersi come (esempio) sposata, separata, divorziata.

          Nel Vangelo ci è scritto Vergine e tale è chi è in attesa di un marito. Quando subentra Giuseppe non è piu’ vergine.

  54. anniballo scrive:

    –ENRICO–
    Del “Dictatus papae” ho notizia dai libri di storia, come tutti del resto. E ne parlano i seguaci di tutte le correnti storiografiche; dunque, l’obiezione di Enrico non mi pare sostanziale.
    Sul fatto che una madre possa restare vergine, chiarisco che la mia perplessità verte -più che sul dogma- sulla considerazione che è un’idea molto antica, presente anche in altre religioni antecedenti al cristianesimo. Non so perchè, ma questa condivisione di credenze mi appare non solo ingenua, ma anche sospetta.
    Circa,infine, la vita consacrata, ho detto che vi è una impressionante tendenza a sottolineare gli aspetti esteriori: una tendenza davvero molto, molto forte che non può essere priva di significato. Nel caso del cattolicesimo è particolarmente vero e spinge implicitamente al rispetto della sola esteriorità. Lo ripeto, e considero la cosa con preoccupazione.

  55. ADRIANO MEIS scrive:

    Leggo una interessante chiacchierata tra Enrico, Anniballo e Sal circa il rilievo dato ai paramenti ed all’esteriorità dai protagonisti della vita consacrata. In effetti, anche io mi sono chiesto spesso perchè ciò accada, e la sola risposta che trovo ammissibile riguarda la necessità di fare sfoggio di autorità da parte di chi vede la religione più come potere che come messaggio di verità. O, quanto meno, sente la necessità di sottolineare fortemente tale aspetto di potere : vestirsi di autorità ,infatti, serve anche a scoraggiare la critica, sollecitando la sottomissione e l’obbedienza. All’opposto, potremmo riflettere sulla componente di irrisione nei confronti del rabbino e del sabato che esiste in alcune cerimonie ebraiche o sulla estrema semplicità con cui vestono i seguaci di discipline spirituali dell’oriente (ma anche i pastori protestanti). Ed ancora una cosa : ho spesso riflettuto su quella famosa foto di Einstein in cui questi viene ritratto mentre fa una clamorosa smorfia al fotografo, mostrandogli la lingua. Quella foto è straordinariamente istruttiva per chi vuole meditare sul valore di una fama costruita sui fatti e non sulla esteriorità. Un grande scienziato può permettersi il nobile lusso di fare smorfie perchè la sua serietà è fondata sulla serietà di ciò che dice; chi è attento a muoversi ,invece, con gesti misurati e solenni , a restare sempre ingessato nella sua sobrietà, a coprirsi di vestimenti imponenti etc etc…..beh, non so perchè, ma mi pare assai più sospettabile di star derivando la dignità del proprio ruolo non da ciò che dice ma da ciò che fa.
    Com’era quel proverbio? “Il buon vino non ha bisogno di frasca”?

  56. enrico scrive:

    “Del “Dictatus papae” ho notizia dai libri di storia, come tutti del resto. E ne parlano i seguaci di tutte le correnti storiografiche; dunque, l’obiezione di Enrico non mi pare sostanziale.”

    Se parla di “seguaci” di correnti storiografiche intese come ideologie è possibile che trattino il “Dictatus papae” altrimenti è difficile che lo prendano in considerazione poichè se si tratta di un documento autentico, e sottolineo se, è un dato storico che certamente non circolò fuori dalla curia e certamente non fu mai formalmente pubblicato.
    In caso contrario può indicarmi dove e quando.

    “Circa,infine, la vita consacrata, ho detto che vi è una impressionante tendenza a sottolineare gli aspetti esteriori: una tendenza davvero molto, molto forte che non può essere priva di significato. Nel caso del cattolicesimo è particolarmente vero e spinge implicitamente al rispetto della sola esteriorità”

    “sulla estrema semplicità con cui vestono i seguaci di discipline spirituali dell’oriente (ma anche i pastori protestanti)”

    Ogni tanto mi chiedo se si tratti di commenti realmente cogitati o se l’unico scopo sia quello di innervosire chi qui scrive.
    Certamente il vescovo, il cardinale o il Papa nascono vescovo, cardinale o Papa e sono esautorati dall’essere precedentemente semplici sacerdoti.
    Non si può che sottolineare lo sfarzo del vestito di una suora, o di una monaca, o di un frate francescano, domenicano, benedettino fino a dover ammettere lo sfarzo dell’ abito di un prete è incredibile perchè quel colletto bianco è veramente simbolo di evidente vanità.

    “Ed ancora una cosa : ho spesso riflettuto su quella famosa foto di Einstein in cui questi viene ritratto mentre fa una clamorosa smorfia al fotografo, mostrandogli la lingua. Quella foto è straordinariamente istruttiva per chi vuole meditare sul valore di una fama costruita sui fatti e non sulla esteriorità.”

    Strana riflessione, eppure spesso si ricorda che chi rappresenta un’ istituzione debba mantenere un certo decoro di modi e di vita.
    Cioè Napolitano dovrebbe mettersi a fare le boccacce o in generale chi rappresenta una istituzione?

    “All’opposto, potremmo riflettere sulla componente di irrisione nei confronti del rabbino e del sabato che esiste in alcune cerimonie ebraiche o sulla estrema semplicità con cui vestono i seguaci di discipline spirituali dell’oriente”

    Ora mi chiedo se ci si renda conto che nell’oriente, consideriamo l’induismo, esistono perfino le caste tanta è la divisione fra le diverse posizioni sociali.
    Ma sono commenti seri e ragionati?

  57. serena scrive:

    credere o non credere? questo è il dilemma………
    cosa hanno di sbagliato le leggi di Dio?
    Se per me credere in lui non è un problema, perchè gli altri se lo pongono per me?
    Per chi non crede, dove sta il problema nel non uccidere? nel non rubare? nel non mettere le corna e fare violenza? nel rispettare gli altri e la propria famiglia?……non sono delle semplici regole che devono stare alla base della società?
    io non uccido nemmeno il ragno che tengo in casa, perchè pure lui è creatura di Dio, che colpa ne ha se è nato ragno?
    perchè allora nessuno dice niente sui cristiani massacrati ogni giorno per il mondo?
    non siamo importanti anche noi?
    perchè il mio vicino di casa se la prende se nella scuola della città impediscono ad una bimba di portare il velo, però non fa una piega quando impediscono al prete di suonare le campane?….perchè nelle scuole non si può più fare il presepe, o regalare uova di pasqua ma quando è halloween si addobba la scuola e la città di zucche?……perchè non si possono più chiamare feste natalizie o pasquali ma si devono chiamare vacanze invernali o vacanze primaverili?…….tutto questo solo perchè il cristiano porge l’altra guancia?……. si è tanto bravi a criticarci, umiliarci, perseguitarci, tanto siamo i più miti……ma se io vado in Inghilterra non trovo lavoro perchè sono cristiana, perchè sto dalla parte del Papa…..e nessuno dice niente, Asia Bibi è stata ingiustamente condannata a morte con accuse assurde e pure violentata…e nessuno dice niente, per Sakineh si è smosso il mondo, ma per Asia Bibi solo poche righe……è giustizia questa? non siamo tutte persone? cos’è siamo diversi o abbiamo la peste noi cristiani? perchè il mondo è arrabbiato con noi? cosa abbiamo fatto? La gentaglia la si trova ovunque, ovvio si trova anche nel clero purtroppo, la si trova in parlamento, nelle scuole, negli uffici, ma non per questo siamo tutti appestati, è come dire che tutti gli italiani sono mafiosi…….i preti non sono tutti pedofili (quelli sarebbe da scorticarli vivi), le maestre non sono tutte violente, i politici non sono tutti mafiosi……molte delle leggi italiane sono fatte dalla mafia, prima che dalla chiesa…..è colpa della chiesa se non si può più uscire di casa senza che qualcuno di violenti? è colpa della chiesa se il petrolio aumenta? potrei continuare e continuare e continuare……ma mai nessuno parla di quello che la chiesa fa di buono, accoglie chi ne ha bisogno, costruisce scuole, toglie i ragazzi dalla strada ( e per questo un prete a napoli è stato ammazzato e un’altro che pestava i piedi a qualcuno è stato trasferito)……boh non so più cosa dire, se non che tutto il mondo è paese!!!!

  58. peccatore scrive:

    Cara Serena: c’è un problemuccio, irrisolto in assenza di Dio, risolto in Sua Presenza.
    E’ il peccato originale.
    L’uomo è “inclinato” al male, come conseguenza non solo morale ma intrinseca alla specie umana, di una superba disobbedienza iniziale, evidentemente non limitatasi, nelle sue derive, alle responsabilità individuali di chi liberamente ha scelto di sbagliare.
    Questa solidarietà di fondo dovrebbe educarci alla misericordia: gli sbagli dei singoli corrompono la creazione, a danno di tutti, belli e brutti, innocenti e colpevoli. Siccome tutti siamo anche un po’ (o molto) peccatori, dovremmo amare questa umanità corrotta dal peccato, detestando il peccato che la corrompe.
    E invece non è così: molti peccatori non detestano, ma vantano il proprio peccato. E lo propongono, lo insegnano, lo impongono.
    Ma la verità resta quella di sempre: il creatore è Dio, che è amore. E tutto ciò che ha fatto era buono e se ora lo è meno, non per questo lo abbandonerà alla distruzione.
    Con giustizia pari alla misericordia, per cui i conti che paiono non tornare in questa vita, andranno a posto in quella eterna.
    Intanto Dio, in Gesù, si è fatto carico di sconfiggere il peccato e la morte. La faccenda, sulla terra, è ancora in atto, mentre in cielo è già sistemata. Quaggiù c’è chi punta sul cavallo perdente. Gesù ha sete di anime da salvare. Perciò dobbiamo amare anche il ladrone sulla croce. Almeno uno su due, fino all’ultimo, può strappare la sentenza a lui più favorevole. Purtroppo, almeno uno su due, sembrerebbe perdere l’occasione…

  59. serena scrive:

    io la penso così!

    Nel Vangelo secondo Matteo

    In questo vangelo vengono enunciate nove beatitudini e sono considerate dai credenti un modello per vivere secondo gli insegnamenti di Gesù. Le Beatitudini descrivono, infatti, le caratteristiche di coloro che sono considerati benedetti da Dio: i poveri, gli umili, i miti, i perseguitati, ecc. Coloro che spesso agli occhi del mondo sono considerati i più sfortunati, i più infelici, invece nella prospettiva del Regno dei cieli sono i Beati, sono cioè coloro che abiteranno il Regno di Dio.
    Le Beatitudini rappresentano la persona di Gesù, sono l’identità del cristiano, il cristiano che vive secondo questi insegnamenti, sa ed è consapevole di portare la croce della vittoria, l’emblema della risurrezione, come Cristo nel momento della trasfiguzione nel dialogare con Elia e Mosè alla presenza di tre testimoni disse, se prima non sarebbe stato innalzato sulla croce non poteva entrare nella gloria del padre, spazzando via la morte. Così il cristiano se non si identifica nella persona di Cristo non può accedere al Regno di Dio.
    « Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
    Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
    Beati i miti, perché erediteranno la terra.
    Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
    Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
    Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
    Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
    Beati i perseguitati a causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
    Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
    Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli » (Matteo 5,3-12)

  60. fabio painnet blade scrive:

    Ad Andrea Tornielli rimprvero: è possibile per un lettore mettersi in contatto con l’autore di un testo se ogni volta è mediato o filtrato da terzi? Alludo a Lei ma anche a tanti altri. Vorrei comunicarLe un sempice commento su un testo a cui ha collaborato di recente ma sto perdendo fiducia nella possibilità di farlo cosa, peraltro in apparenza semplice. Concludo che gli autori non sono più interessati all’opinione dei lettori: dei LORO LETTORI. Però mi lasci dire: sarebbero dunque questi i termini del rapporto e della considerazione riservata al pubblico? intendo quello che legge, si documenta e aspira ad un legittimo parere dell’autore prescelto. Un segno dei tempi? Anni addietro, anche se sono abbastanza giovane ne ho memoria, la cosa era più agibile o perlomeno si riteneva utile mantenere aperta una finestra sul mondo, tramite un apposito ufficio o un singolo addetto (in rapporto alla diffusione dell’opera ovviamente. Risulta che lo scrittore newyorkese Henry Miller curasse la posta privatamente, a fronte di una platea di milioni di lettori.) alla selezione della posta, al contatto seppur minimo con la curiosità popolare. Se non altro per pura riconoscenza…Possibile che fuori dal circuito mediatico non ci sia modo di approfondire argomenti, peraltro improponibili per il palcoscenico televisivo? E questo sarebbe la grande risorsa telematica?: uno sconfinato quanto inutile cartellone pubblicitario o, al meglio un servizio postale – quando accessibile – un po’ più veloce. Tutto molto triste…
    Non so nemmeno se sia ragionevole aspettarmi (in privato) una risposta, mi appiglio solo all’idea di una sua serietà cristiana ed intellettuale. La saluto Fabio Atzori

  61. Arai Daniele scrive:

    Caro Andrea Tornielli,
    La sua frase: “un credente, appunto perché crede al soprannaturale, crede anche alla possibilità che il soprannaturale si manifesti. Il Dio cristiano è un Dio che interviene nella storia. E per i cristiani il vertice della creazione, cioè la creatura umana più importante, è Maria, una donna, la madre di Gesù, la madre di Dio… è bella, ma mi permetta, andrebbe completata: Maria a Fatima è la portatrice di un segno per i nostri tempi, sia per il contenuto «storico» del suo messaggio, sia per l’«avallo» straordinario avuto col miracolo del sole. Tutto fa sapere che il «segreto» racchiude un DISEGNO divino per «datare» quanto già contenuto nella rivelazione pubblica.
    A questo punto, come hanno spiegato alcuni dotti vescovi e teologhi, la classifica di «rivelazione privata» sta proprio stretta a Fatima. Del resto, la questione delle Apparizioni mariane doveva essere trattata meglio nella Chiesa e nell’ambito della fede nella Mediazione universale di Maria. Ma si può ritenere censurata dal tempo del Vaticano II, così come la terza parte del Segreto lo fu fino al 2000. Eppure, sono questioni legate che finiscono per dare ragione a chi scrive sul «Segreto svelato».
    Naturalmente svelato, non dalle confuse interpretazioni dei prelati conciliari, ma proprio perché anche queste specchiano la passione che vive oggi la Chiesa per il crollo della fede nei DISEGNI del Dio che interviene nella Storia. Ci pensi. Saluti AD

    Come ogni madre, Maria si preoccupa per i suoi figli, cerca di aiutarli, li consiglia quando sono fuori strada, li avverte dei pericoli…
    Fatima si iscrive in questo contesto. Le posso assicurare che il Terzo segreto e l’attesa connessa non facevano certo comodo al Vaticano.
    A me, come a ogni credente, non serve Fatima, non servono apparizioni o rivelazioni private per credere nel Dio di Gesù Cristo e nella sua resurrezione – evento fondante della nostra fede: ci sono le testimonianze degli apostoli e c’è soprattutto l’esperienza della contemporaneità di Cristo che oggi opera, agisce, cambia, si fa incontrare attraverso i volti di persone che lo testimoniano.
    Però le apparizioni e i messaggi che le accompagnano possono rappresentare un aiuto. E attestano lo sguardo materno di Maria verso i suoi figli.